CarlSoftware
Nostre notizie
Carl software
2018-05-25

CARL SOFTWARE ADERISCE AL GRUPPO BERGER-LEVRAULT

Una grande opportunità per i due editori di software

Il 18 maggio 2018 CARL Software ha aderito al gruppo Berger-Levrault.

Questo accordo consentirà ai due editori di software di mettere in comune le loro competenze, ampliare l’offerta complessiva ed estendere la loro leadership a livello internazionale. Questo accade nel momento in cui CARL Software, che ha registrato 21 anni di crescita consecutiva e ha consolidato la posizione di numero uno in Francia nel suo mercato, ha appena concluso il miglior anno della sua storia. Lo stesso per Berger-Levrault, che ha registrato un anno record nel 2017 e fa parte dei principali editori di software francesi, al 9 ° posto nella classifica di settore secondo 2017 panorama EY e Syntec Numérique.

Eric Bonnet parla di questo importante passo nella vita dell’azienda che ha fondato nel 1985 e che ha diretto per oltre 30 anni:

“Come forse saprete, l’avventura CARL è iniziata negli anni ’80. Avevo 17 anni quando scrissi le primissime righe di codice del CMMS che sarebbe diventato CARL.  

33 anni dopo, grazie all’energia e al talento di un intero team, e grazie alla fiducia dei suoi clienti, l’azienda ha vissuto 21 anni di crescita consecutiva, si è collocata al primo posto sul mercato francese sviluppandosi nel contempo in molti altri paesi, e ha appena concluso il miglior anno della sua storia.

Ma la storia di CARL è solamente agli inizi.

Per molti anni, gli azionisti di CARL sono rimasti gli stessi. Ma un fatto nuovo mi è apparso evidente nel corso degli ultimi mesi: le qualità richieste per dirigere una società di cinquanta persone non le stesse richieste per un gruppo ormai internazionale e che continua a crescere.
CARL dovrebbe infatti presto superare i 200 dipendenti. Inoltre, le sfide che vogliamo affrontare in futuro richiedono il supporto di una struttura di gruppo in grado di supportare le nostre ambizioni, sia in termini di innovazione di prodotto che di sviluppo internazionale.

Questo avvicinamento è stato una conseguenza naturale dell’affinità tra i valori di CARL Software e quelli di Berger-Levrault, società accomunate da una complementarietà nell’offerta e reciprocamente fiduciose che si può essere più forti insieme che separatamente. Il gruppo Berger-Levrault, che è tra i principali fornitori di software francesi, senza essere concorrente delle nostre soluzioni, mi si è presentato come candidato ideale per tale avvicinamento.

Questa scelta è in piena continuità con la strategia che difendo da molto tempo, una strategia che ha l’obiettivo di mantenere la società indipendente dalla pressione degli azionisti puramente finanziari, collocando nello stesso tempo CARL Software in una prospettiva di sviluppo stabile e sostenibile.

Sono quindi felice e orgoglioso non solo di essere riuscito con Pierre-Marie Lehucher, CEO di Berger-Levrault, a rendere possibile questo accordo, ma anche di avere l’opportunità, nei prossimi mesi, di continuare a partecipare alla stesura delle prime parole di questo nuovo capitolo della storia di CARL in qualità di vicepresidente.”

Per CARL Software, questa operazione è quindi in perfetta continuità con gli obiettivi prefissati: CARL Software rimarrà una società indipendente all’interno del gruppo Berger-Levrault, ma beneficerà di questa nuova partecipazione in termini di nuove opportunità di sviluppo e innovazione. Questo dovrebbe consentirle di continuare lo sviluppo delle sue soluzioni software con maggiori risorse a disposizione e accelerare al contempo il suo sviluppo internazionale.

Queste nuove prospettive non modificano l’organizzazione, i prodotti o i servizi forniti dall’editore di software. CARL rimane la stessa azienda: il suo business, la sua identità, i suoi team e le sue sedi (sia in Francia che all’estero) rimangono invariati.

Il gruppo Berger-Levrault, da parte sua, è un esperto di normative e pratiche cittadine ed è diventato un attore di spicco in ambito internazionale: ha 1.500 dipendenti in Francia, Spagna, Canada e Marocco, e oltre 55.000 clienti. La sua reputazione è particolarmente forte oggi nel settore pubblico, dove ha supportato l’evoluzione dei servizi grazie a un software globale e un’offerta di consulenza rivolta alle amministrazioni, al settore pubblico locale, alla sanità, alle strutture pubbliche e private e all’istruzione. È anche un esperto nella gestione degli asset grazie alla sua piattaforma Atal, destinata al settore pubblico.

Per Pierre-Marie Lehucher, CEO di Berger-Levrault e ora anche CEO di CARL Software:

“L’accordo con CARL Software è perfettamente in linea con la strategia del gruppo di espandere la propria presenza in nuovi mercati, in particolare nel settore privato.

CARL Software sarà alleato essenziale nel realizzare la nostra ambizione di creare un alto centro di competenza nel settore “Smarts Cities”, grazie al connubio fra le competenze di Berger-Levrault e le tecnologie di CARL Software. Nuove capacità di investimento rafforzeranno la leadership di CARL in tutti i suoi settori di attività: industria, servizi, trasporti, salute…

Inoltre, con 250 dipendenti in Spagna e 150 in Canada, gli affari internazionali di Berger-Levrault rappresentano un vero e proprio punto di forza per spingere lo sviluppo internazionale di CARL Software.

La posizione di leadership che CARL Software ha acquisito nel suo mercato non ci dà alcun privilegio, ma piuttosto un dovere: continuare a fornire le migliori soluzioni di gestione degli asset.”


Insieme, nel 2018, Berger-Levrault e CARL Software formeranno un gruppo di 1.700 dipendenti e dovrebbero raggiungere un fatturato di 165 milioni di euro, il 25% dei quali proviene dall’internazionale. Inoltre, il gruppo è pronto a rispondere ai principali cambiamenti del settore: industria del futuro, città e edifici intelligenti, sfida ecologica, efficienza energetica…